Fare soldi è questione di testa!

Fare soldi è questione di testa!

Fare soldi è questione di testa!

Terza e ultima parte.

Non esiste un cambiamento più radicale di questo: stai cambiando la definizione di te stesso. Immagina di andare in escursione in un tratto di foresta selvaggia rimasto inesplorato per secoli. Lungo il cammino, devi abbattere rami d’albero, calpestare piante ed erbe. Al ritorno, ripercorrendo lo stesso sentiero tracciato al mattino, potresti riconoscere la strada dai rami tagliati, l’erba schiacciata, ma sarebbe comunque necessaria un’attenzione particolare. Il giorno dopo ti rimetti in marcia seguendo la stessa strada, ma questa volta il sentiero segnato il giorno precedente è più semplice da seguire.

Ogni giorno ripeti lo stesso tragitto, allargando il sentiero e creando un percorso chiaro e visibile all’interno della foresta. Lo stesso succede quando crei nuovi percorsi neuronali. Potrebbe essere necessaria una grande forza di volontà e d’immaginazione per creare nuovi pensieri, per tracciare un nuovo sentiero nella tua mente.

Potrebbe essere necessaria la stessa quantità di fede, coraggio e immaginazione per pensarti mentre costruisci la tua attività e il tuo nuovo reddito finanziario.

Stai tracciando un nuovo cammino nella selva del tuoi pensieri abituali, che potrebbe anche rivelarsi una foresta ostinata e fitta.

Ma tu devi compiere il salto e aprirti una strada tra i cespugli tramite il tuo nuovo pensiero e facendo questo traccerai un nuovo sentiero.

Dal punto di vista neurologico, il tuo pensiero viene trasportato grazie a una serie di impulsi elettrici, muovendosi da un neurone all’altro saltando gli spazi, o sinapsi, che li separano.

Affinché la carica elettrica di quel pensiero compia il salto superando l’abisso della sinapsi, devi raggiungere e superare un certo limite elettrico. Con questo salto, accade qualcosa di affascinante: inizi ad abbassare sensibilmente quel limite. La prossima volta che evocherai quello stesso pensiero, troverai una resistenza elettrica a quella sinapsi leggermente inferiore. Con il tempo, ripetendo il pensiero molte volte, il limite continua ad abbassarsi semplificando il passaggio della carica elettrica, quindi la creazione di quel pensiero.

Stai tracciando un nuovo sentiero per mezzo dei tuoi pensieri.

I neuroscienziati esprimono quest’idea con un’espressione: “I neuroni che si accendono insieme, si collegano”.

Ripetendo i pensieri in continuazione, i nuovi elementi neuronali nella tua mente letteralmente si collegano tra loro creando una nuova rete di neuroni. Con il tempo, il tuo nuovo sentiero diventa un’autostrada lungo la quale il traffico costante delle tue nuove convinzioni e identità scorre senza problemi in modo automatico.

Quando avrai fatto questo cambiamento cosi radicale, avrai tracciato la strada che ti porterà a realizzare l’impresa dei tuoi sogni.

Adesso tocca a te.

Come creare tale cambiamento?

Ci sono molti modi per farlo ma io per motivi di praticità ne elencherò solo uno, quello che ho applicato su di me e sui miei clienti anche perché è molto pratico e si può mettere in atto con facilità.

Prenditi del tempo e inizia a scrivere il tuo obiettivo da qui un anno, potresti farlo anche a sei mesi, dipende dal tuo punto di partenza.

Inserisci la data futura.

Scrivilo in forma presente, come se fosse oggi e descrivi la tua giornata lavorativa in modo dettagliato, inserendo cose tangibili partendo da quanto guadagni mensilmente (metti una bella cifra ma non impossibile)e quanti clienti hai (in proporzione al tuo guadagno), descrivi i tuoi collaboratori, quanto sono bravi, e tutto quello che ti viene in mente che oggi ancora non hai ma che desideri (potrebbe essere anche attrezzatura che vuoi comprare, potrebbe essere un nuovo locale ecc.)

Adesso passa alle cose intangibili.

Una cosa fondamentale è che inserisci delle affermazioni che rappresentino convinzioni che vuoi o di cui hai bisogno per contribuire alla tua potente visione.

Esempi di affermazioni forti e potenzianti:

  • Vivo ogni giorno con passione perseguendo uno scopo.
  • Riscuoto successo in tutto quello che faccio.
  • Rispetto le mie capacità e utilizzo appieno il mio potenziale.
  • Ho sempre soldi a sufficienza per tutto ciò di cui ho bisogno.
  • La mia attività ora naviga nella prosperità e nell’abbondanza.
  • Raggiungo facilmente tutti i miei obiettivi e i miei sogni.
  • Ho completa fiducia nel futuro.
  • Sono un eccellente imprenditore.
  • Godo di benessere e successo ogni giorno, per ogni cosa che faccio.
  • Mi servo del mio benessere e della mia prosperità in modo molto saggio
  • Posseggo tutte le risorse necessarie per raggiungere tutti i miei obiettivi lavorativi e i miei sogni.
  • Sono un creatore potente e pieno di risorse.
  • Nutro un’assoluta fiducia nella mia capacità.
  • Sono una persona di successo organizzata, causativa, innovativa e intelligente che applica strategie d’affari solide e oneste.
  • Merito felicità, abbondanza e prosperità.
  • Esercito un controllo completamente libero sul mio tempo.
  • Sono un genio e utilizzo la mia saggezza in ogni momento.
  • L’impegno, la determinazione e la passione mi legano alla mia professione
  • Sono molto focalizzato e costante
  • Posseggo un’energia e una concentrazione straordinarie.
  • Divento sempre più bravo, giorno dopo giorno, sotto tutti gli aspetti.

Sono solo esempi, magari ci sono anche quelle di cui hai bisogno, ma ce ne saranno altre molto personali che devi inserire.

Le dichiarazioni più potenti sono probabilmente quelle che crei da solo.

Nessuno ti conosce meglio di te stesso.

Racconta come ti senti a livello emozionale, quanta stima hai di te stesso, come ti vedono i tuoi clienti e i tuoi dipendenti, il mercato in cui lavori ecc.

Lo so che stai pensando che stai mentendo, è proprio quello che ti chiedo di fare, sentiti anche a disagio ma fallo e basta.

Alla fine stai soltanto scrivendo il tuo obiettivo e sei da solo, stai tranquillo, non può succederti nulla di cattivo, soltanto il tuo cervello rettile può ostacolarti e non farti andare avanti, nel libro di Seth Godin “ La Chiave di Svolta” dice proprio questo :

“La resistenza: il cervello rettile è affamato, impaurito, irritato ed eccitato, Vuole soltanto mangiare e starsene al sicuro.

Combatterà (fino alla morte) se sarà necessario, ma molto più probabilmente si dara alla fuga.

Dà importanza a quello che pensano gli altri, perché lo status nella tribù è essenziale per la sua sopravvivenza. Uno scoiattolo va in giro in cerca di nocciole, nascondendosi dalle volpi, all’erta per eventuali predatori e cercando altri scoiattoli.

Si comporta cosi perché è ciò che sa fare. Tutto quello che ha è un cervello rettile. L’unica risposta corretta alla domanda: Perché la gallina ha fatto l’uovo? è: perché gliel’ha detto il suo cervello rettile.

Gli animali selvatici sono tali perché l’unico cervello che possiedono è quello rettile.

Il cervello rettile non è soltanto un’idea, esiste davvero e si trova all’inizio della spina dorsale, pronto a combattere per la tua sopravvivenza. Tuttavia, sopravvivenza e successo non sono la stessa cosa. E’ la ragione per cui hai paura, per cui non riesci a creare tutta l’arte che potresti, per cui non riesci a consegnare quando potresti.

E’ la fonte della resistenza.

La tua mente, quella cosa che ti rende folle e speciale, si divide in due parti: il demone e la resistenza.”

Niente scuse e niente resistenze se vuoi ottenere successo.

Adesso che hai scritto il tuo obiettivo su un foglio di carta rileggilo un paio di volte e sistemalo fino a quando non lo senti molto forte ed emozionante, deve farti vibrare, deve essere stimolante, deve essere eccitante.

Una volta completato devi passarlo in un formato audio.

Potresti farlo anche in un video ma per utilizzarlo è più complicato, mentre audio puoi ascoltarlo durante lo svolgimento di altre azioni. Uno dei vantaggi delle registrazioni audio subliminali è che comunicano il messaggio direttamente all’inconscio e non distraggono la mente conscia dalle attività in cui è impegnata.

Inserisci nell’audio una base di sottofondo di musica reiki rilassante che regola la frequenza di onde theta : le onde cerebrali del sonno REM (rapid eye movement) che sono associate con stati di altissima creatività, guarigione, intuizione, profonda comprensione, sogni lucidi. Alcuni psicologi ritengono che questo stato sia la porta che conduce al subconscio. Sono inoltre associate alla risposta produzione di catecolamine (una sostanza fondamentale per l’apprendimento e la memorizzazione), all’aumento della creatività e della capacità di attingere dall’intelligenza universale, alle esperienze emotive integrate, ai possibili cambi di comportamento e a una maggiore memorizzazione delle informazioni apprese.

Devi ascoltarlo tutti i giorni almeno per 3-4 settimane, gli esperti dicono che dopo tre settimane si creano i collegamenti neurali.

Ma se lo fai come abitudine non guasta.

Attraverso la ripetizione si crea il processo di ricondizionamento neuronale.

E’ cosi che hai imparato a guidare, così che un violinista da concerto trasforma i goffi movimenti delle dita in abitudini inconsce che appaiono fluide e semplici.

Cambiare il linguaggio significa accettare di avere il controllo. I percorsi neuronali che trasmettevano i pensieri negativi inizieranno gradualmente a smettere di funzionare; allo stesso tempo, la soglia di attivazione da superare per attivarli si innalzerà e diventeranno sempre meno pronti a scattare a difesa della tranquillità. Ripetendo i tuoi nuovi pensieri positivi, rafforzerai i percorsi neuronali complementari.

I neuroni che si accendono insieme, si collegano. Ripetendo collegamenti, la soglia di attivazione da superare per attivarli si abbasserà e sarà quindi più facile che tali pensieri si ripetano: si tratta di un ciclo di auto-rafforzamento.

Se hai lasciato che dei pensieri negativi ti avvolgessero per decenni, non puoi aspettarti che si trasformino tutti in un giorno o in una settimana. Devi essere paziente. Non spariranno d’un tratto, ma alla fine svaniranno comunque. E come entrare in un vecchio giardino e piantare nuovi semi dando tempo e spazio affinché germoglino. Ci vuole del tempo. Ricorda inoltre che non si tratta di un’idea vaga nata dalla psicologia popolare.

Tutto quello che discutiamo in questo argomento si basa su scoperte scientifiche effettuate nell’ultimo decennio grazie a tecnologie che hanno permesso di osservare direttamente la mente e di scrutarne il funzionamento in tempo reale.

Ci vuole del tempo, ma una volta che inizierai il processo rimarrai stupito dal miglioramento.

Ti auguro una vita ricca di soddfisfazione e Soldi!