ESPANSIONE E BENESSERE

Espansione Aziendale e Benessere.

Definizione di espansione: Aumento di volume, dilatazione, ingrandimento, allargamento, ampliamento, sviluppo.
Una domanda: il primo giorno che avete aperto la vostra azienda quanti clienti avevate?
Si, intendo il giorno dell’inaugurazione o il giorno che l’azienda che vi ha ristrutturato il locale vi ha consegnato le chiavi … quanti clienti avevate?
A prescindere se avete fatto una prevendita in Startup il primo numero è ZERO.
A meno che non avete comprato un’azienda con un portafoglio clienti il giorno Zero avevate Zero clienti.
Vi ricordate quel giorno che avete iniziato?
Quale obiettivi in testa? Un numero (sicuramente maggiore di zero)!
Immaginiamo che il vostro obiettivo sia stato di 500 clienti.
Immaginiamo che avete raggiunto (in un periodo di tempo) questo obiettivo (lo spero per voi).
Analizziamo cosa può essere accaduto dal giorno Zero (clienti zero) al giorno del raggiungimento dei 500 clienti.
Avete iscritto i primi clienti … avete dato un buon servizio… avete fatto un po’ di pubblicità e ne sono arrivati altri… i clienti sono contenti e ne portano altri e così via.
Non è importante in questo momento parlare di tutte le possibili azioni che avete fatto per arrivare a quell’obiettivo di 500.
Quest’articolo non parla delle possibili azioni da fare per un’espansione.
Mi voglio concentrare e voglio focalizzare la vostra attenzione a qualcosa di diverso.
Voglio portarti a “ragionare” su un concetto “non razionale”.
Da zero siete passati a 50 … poi a 100… 250 ….400 ed infine a 500!
Bravi!
Vi dico una cosa che ho visto nel tempo… l’obiettivo si raggiunge mediamente nei primi 3 anni.
Ma anche questo non è importante adesso.
Poi cosa dovrebbe accadere se tutto questo sia matematico?
Si dovrebbe aumentare (in modo esponenziale) il numero di clienti attivi fino al punto di non poterli gestire.
Ma anche qui non ci sarebbero problemi.
Prendiamo un locale più grande o facciamo una filiale ecc.
A voi è accaduto tutto questo?
Questo accade spesso?
E se tutto questo è matematico perché non accade?
L’espansione dovrebbe essere una cosa naturale per un’azienda.
La crescita ha a che fare con il sogno dell’imprenditore.
Infatti l’imprenditore all’inizio è molto carico e determinato, pieno di energia e attrae i clienti in un modo naturale.
Ovviamente non tutti. Ho visto aziende chiudere in brevissimo tempo ma noi stiamo parlando di aziende in crescita non fallite.
In crescita ma per un periodo di tempo.
Poi come per incanto o meglio stregoneria si fermano per anni senza minima crescita. STOP.
E qual è il rischio a questo punto? Il rischio è che dopo un po’ di tempo di stabilità si innesca il meccanismo inverso dell’espansione… l’azienda si contrae e perde piano piano potere, quote di mercato, utile e via discorrendo.
Non parliamo di crisi o di concorrenti, questi ci sono sempre e comunque.
I motivi possono essere tanti ma io ne ho individuati due.
1. L’imprenditore si è inconsciamente fissato un limite e più di la non arriva
2. L’azienda è cresciuta mentre lui non ha aumentato le competenze necessarie
Ma questi due “problemi” nascono dal fatto che l’imprenditore ha perso energia.
L’imprenditore è cambiato.
Quando dico “l’imprenditore è cambiato” intendo che ha perso la capacità di Attrarre.
Attrarre è sinonimo di affascinare, sedurre, conquistare.
Questo è quello che fa un imprenditore. Questo è quello che fa quando sta bene!
Mi piace pensare che tutto questo attrarre dipenda da un’energia. Mi piace pensare ma sono sicuro che è così.
Mi piace pensare a una sfera che ci circonda ricca di energia. Questa energia potrebbe chiamarsi amore, ammirazione, positività, vitalità, entusiasmo, gioia o potrebbe essere una miscela di tutto ciò.
Chiamiamola in qualsiasi modo tanto cambia poco.
Questa sfera si espande nella misura in cui la riempiamo e la nutriamo della stessa energia, fermenta e si incrementa.
Il risultato è il benessere.
Quando invece accade il contrario, cioè quest’energia piano piano si perde con il tempo è probabile che sia accaduto qualcosa che abbia modificato l’atteggiamento dell’individuo nei confronti di questo “campo vitale”.
A volte sono altri individui che bloccano il naturale prosperare di questa “sfera”.
Persone “grigie” o “povere dentro” che contagiano negativamente chi gli sta attorno.
Tutto questo sembra pazzesco e assurdo ma se pensiamo alla fisica quantistica che con tutti gli studi effettuati stabiliscono che a livello inconscio si verifica un costante trasferimento di informazioni da persona a persona, fra individui con cui abbiamo anche solo un collegamento superficiale.
Quindi, ciò che può essere considerato mistico non lo è affatto, ma è ciò che asserisce la teoria della fisica quantica, difficilissima da spiegare ma se è per questo neanche la spiegazione delle onde radio e il suo funzionamento è semplicissimo.
Comunque tutti i giorni abbiamo a che fare con Energie e campi Invisibili.
Tornando all’espansione aziendale avrete notato che la mia idea è che un problema “non matematico” ne di “competenze”, un imprenditore che sta bene perciò dotato di energia trova soluzioni perché un manager ha una buona capacità di sviluppare pensiero.
Sperimentare il pensiero nell’attività pratica e tornare a sviluppare pensiero. Questo è il processo che ha consentito all’umanità di imparare a evolvere.
L’imprenditore che ha energia è innanzitutto una persona in continuo cambiamento, carico di domande e dubbi e per questo si evolve e cresce come la sua azienda.

Buona Vita